venerdì 10 luglio 2009

can che abbaia non dorme

dopo mesi in cui sono stato a forza tenuto lontano dal tavolo da disegno, finalmente mi ci sono rimesso. ho tagliato i ponti che mi connettevano col mondo civile e mi sono chiuso nel solito appagante, refrigerante, un po' autistico, delizioso disegnare. posto di seguito alcune succulente anteprime della storia che riempirà il prossimo numero dell'ormai indipendente difuori, che vedrà la luce per la prossima lucca comics. quasi finita la realizzazione, attendendo le consegne che mi imporranno il solito lavoro direttorio, spero di dedicare i prossimi mesi alla stesura di qualche progetto più serio che ho in testa. e credetemi non è piacevole tenerlo dentro.



4 commenti:

Alessio ha detto...

ciao pippo
non tenere mai lontano la matita dai fogli. fa male alla salute.
molto fresche le ultime tavole! davvero carine!
secondo me puoi fare anche una raccolta di racconti brevi
ciao

pipporossi ha detto...

grazie alessio, la matita dal foglio non la allontano mai davvero... per la raccolta di racconti brevi ci sto seriamente pensando, si tratta solo di accocchiare ancora qualche pagina!

bonats85 ha detto...

Ehi, anonimo!
Moderi il linguaggio.

pipporossi ha detto...

heheh ma porcatroia ormai sti messaggi mi compaiono ogni giorno!