Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 9 maggio 2012

una vita sottoterra

Ebbene. Dopo appena due anni (sic!) ecco che ritorno sulle pagine di questo blog, mai domo. Qualcuno può aver pensato che fossi morto o che, peggio ancora, potessi aver smesso di fare fumetti. Giammai. Sono solo stati due anni molto particolari, in cui ho cercato di lavorare dietro le linee, in cui ho cercato di mettere su una realtà che mi permettesse di continuare a disegnare e fare fumetti con tutta calma. Inutile dire che non ci sono riuscito. Inutile dire che ogni progetto in cui mi sono imbarcato ha aperto una falla nella suddetta barca, imbarcando acqua a sua volta: solo quando mi sono ritrovato sotto il mare mi sono reso conto di cosa stava succedendo. E ancora più profondo del mare sono sceso sotto la terra che sta in fondo al mare. Ma tralascerò queste questioni di profondità, evitando accuratamente di dare colpe, oltre a quelle che ho io e via, ricominciamo coi fumetti! Prima di tutto parlerò di un libro. Un libro vero e concreto: "dal risorgimento alla Resistenza. Storie di toscani che fecero l'Italia". Questo bell'oggettino, che è stato presentato durante l'ultima edizione di Lucca Comics, è distribuito nelle scuole superiori della Toscana per insegnare ai giovani virgulti che la storia è fatta soprattutto dalla volontà e dall'eroismo di gente comune.
Patrocinato da Staino ha visto adoperarsi nella realizzazione 20 (dico 20!) tra sceneggiatori e disegnatori che la stampa locale si è affrettata ha definire "baby" anche se molti di loro hanno trent'anni suonati (ogni riferimento a persone realmente esistenti è puramente casuale). Ecco, i veri eroi d'Italia sono loro, siamo noi, costretti a disegnare per la gloria sotto la torrida calura d'agosto eccetera eccetera.
Il mio personale contributo è stato scrivere la storia di Baldovina Vestri, eroina senese del Risorgimento. E' una storia semplice, che ha il solo intento di raccontare lo spaccato della vita di due ragazzini che si ritrovarono in guerra per la loro libertà e per quella di tutta l'Italia, due ragazzini che ebbero fortuna opposta durante la battaglia di Mentana. I disegni sono del maestro Bizzarri, mia fidata spalla destra in questo e molti altri eroici gesti d'arte seuenziale (!). Di seguito due sapienti tavole eseguite dal buon Vincenzo:
Insieme allo stesso Vincenzo abbiamo prodotto, in tutt'altro contesto, anche un'altra cosetta, che posterò per intero. E' l'apice della mia personale esperienza con COSPE, si tratta di una storiella sulla discriminazione. Storia e colori sono del sottoscritto e i disegni di Vinz.
Poi c'è il DIFUORI. Disagio production meriterebbe un'analisi a parte, ci vorrebbe di spiegare quanto siamo stati davvero disagiati nel gestire un'idea tanto buona e delle collaborazioni tanto importanti, mettendo a nudo la poca capacità con cui l'abbiamo diffuso e pubblicizzato. Ma non lo farò. Non ora almeno. Mi limiterò a dire che siamo arrivati al numero 8 (che sta per uscire).
queste le mie storie apparse finora:
ed in più alcune preziose collaborazioni con Marco Colella, Claudia Catalano, Gi.G.
Per adesso, questo è quanto. Adesso che ho rimesso la testa fuori, non vi libererete di me tanto facilmente.

2 commenti:

elsid87 ha detto...

E dai, dai, dai!!!

cooksappe ha detto...

wow